08 Ottobre 2015 15:41:13 · [Terminator Genisys]
Postato da
Il 9 luglio 2015 sono stato a cinema per vedere il reboot di Terminator o dovrei dire il remake... oppure il reset... fate voi... Il film inizia esattamente come il film del 1984 solo che dopo alcuni minuti cambia storia e intraprende un percorso narrativo del tutto nuovo e diverso! A me è piaciuto tantissimo questo parallelismo col passato, secondo me è stato un omaggio a James Cameron, suo originale ideatore. Il film, secondo me, porta nuova linfa vitale alla saga e diventa davvero piacevole scoprirne tutti i nuovi aspetti sempre più intriganti e coinvolgenti. Ci sono alcuni paradossi che mi va di perdonare, avrei preferito un copione molto più evoluto e meno disordinato ma nel complesso è stato piacevole e divertente. Prima vi racconto la trama, poi faremo delle considerazioni critiche sul film. Il mondo è andato incontro ad un'apocalisse nucleare causata dal network Skynet il 29 agosto 1997. Grazie all'abilità e le conoscenze di John Connor, capo della resistenza umana, nel 2029 i sopravvissuti riescono a capovolgere le sorti del conflitto contro le macchine. Ormai prossimo alla sconfitta, Skynet invia un Terminator T-800 indietro nel tempo per uccidere Sarah Connor, madre di John, ed impedire che dia alla luce il futuro leader della resistenza. Gli umani raggiungono l'hangar della macchina del tempo e Kyle Reese viene inviato da John nel passato al fine di proteggere sua madre dal T-800, ma durante l'attivazione si accorge che John Connor è attaccato da un Terminator senza poter intervenire in sua difesa. Nel vortice temporale, Kyle acquisisce memorie di un passato che non gli appartiene tra cui un giovane sé stesso, in un mondo mai colpito dall'olocausto atomico, che si ripete allo specchio che un programma chiamato Genisys è in realtà lo stesso Skynet. Il T-800 raggiunge la Los Angeles del 1984, ma viene affrontato da un T-800 più vecchio nell'aspetto e dopo un concitato combattimento viene infine abbattuto da un cecchino. Nel frattempo, anche Kyle raggiunge il 1984 ed è inseguito da un poliziotto che si rivela essere un T-1000; durante la fuga viene arrestato, ma subito liberato dall'agente O'Brien quando sono attaccati dal Terminator. Kyle viene infine salvato dall'arrivo di un camioncino guidato proprio da Sarah Connor. La coraggiosa e ben addestrata ragazza svela ad un incredulo Kyle che il passato che questi conosceva non esiste più e che lei sa tutto del suo arrivo, dei Terminator, di Skynet e del Giorno del Giudizio. Sarah è stata salvata da un T-800 che fu inviato dal futuro al 1973 per salvarla da un altro T-1000 quand'era ancora una bambina, che le ha già spiegato ogni cosa e l'ha addestrata. Quel T-800 (il Guardiano), ora invecchiato solo nell'aspetto, viaggia con loro con la missione di continuare a proteggerla. I tre attirano il T-1000 in una fabbrica abbandonata dove dopo un'ardua lotta riescono a liquefarlo nell'acido. Grazie al chip del T-800 distrutto in precedenza, il Guardiano attiva una macchina del tempo su cui hanno lavorato per anni per inviare Sarah e Kyle nel futuro per impedire il "Giorno del giudizio". Kyle riesce a convincere Sarah che in base ai ricordi avuti nel vortice temporale, non avverrà più nel 1997, bensì nel 2017 attraverso "Genisys". I due, arrivati nel futuro in mezzo ad una strada, sono arrestati dalla polizia e portati in ospedale. Qui scoprono che Genisys, un rivoluzionario programma globale creato da Danny Dyson per la Cyberdine Systems, è ormai entrato nei telefoni e nei computer di miliardi di persone e che mancano poche ore alla sua attivazione. In ospedale li raggiunge John Connor, lo stesso che aveva inviato Kyle indietro nel tempo: dopo aver dimostrato di essere davvero lui, John aiuta i due a scappare ma nel parcheggio viene attaccato dal Guardiano ("invecchiato" di 33 anni dall'ultima volta che aveva visto i due giovani). Smascherato, John rivela di essere stato infettato da Skynet con un nano-terminator T-3000 trasformandosi in un ibrido uomo-macchina e di essere stato inviato nel 2017 per aiutare la Cyberdine Systems a progettare Genisys e assicurare così l'avvento del Giorno del Giudizio. Kyle, Sarah e il Guardiano riescono a bloccare John con il campo magnetico generato da una risonanza magnetica e a rifugiarsi in un bunker dove il Guardiano ha nascosto armi. Lì vengono raggiunti da John e, dopo un rocambolesco inseguimento, riescono a farlo precipitare dal Golden Gate, ma vengono nuovamente arrestati. Mentre l'attivazione di Genisys è ormai questione di ore, Sarah e Kyle vengono aiutati da un anziano O'Brien a fuggire ancora una volta da John e, riunitisi al Guardiano, si dirigono alla Cyberdine Systems per distruggerla, sempre braccati dal T-3000. Raggiunto il nucleo di Genisys scoprono che è presente una macchina del tempo incompleta e, nuovamente attaccati da John, decidono di utilizzarla per sbarazzarsi di lui. Il Guardiano lo trattiene nella macchina mentre Kyle e Sarah, dopo averla attivata, si rifugiano in una stanza blindata. Alla fine il Guardiano viene sbalzato in una vasca di poli-lega mimetica sperimentale e John viene distrutto dall'esplosione della macchina insieme all'intera struttura. Sarah e Kyle si ricongiungono col redivivo Guardiano (ora "upgradato" a T-1000 dopo la sua caduta nel metallo liquido) e fanno visita ad un giovane Kyle Reese, a cui il Kyle adulto svela che Genisys è Skynet, fornendogli quindi l'informazione di cui ha sempre avuto memoria. Distrutto Skynet e ormai liberi di scegliere il proprio destino, Sarah e Kyle, accompagnati dal Guardiano, possono vivere liberamente la loro vita. Tuttavia, una scena a metà dei titoli di coda rivela che il cuore del sistema di Genisys era situato in una camera sotterranea protetta ed è sopravvissuto all'esplosione. Prima considerazione critica: Kyle non può essere il padre di John perché Kyle arriva dopo, in un futuro prossimo e non può diventare padre retroattivamente mettendo incinta Sarah nel passato perché allora John non sarebbe dovuto esistere nel futuro poiché non ancora nato, è assolutamente impossibile, neppure come paradosso temporale. Seconda considerazione critica: l'arma tattica temporale non permette l'invio di tessuto inorganico per via dello stato quantico che distruggerebbe qualsiasi cosa non sia organica, ma come fa allora Skynet ad inviare indietro nel tempo un Terminator che è fatto di metallo? E ancora peggio... come fa Skynet ad inviare indietro nel tempo un T-1000 che è fatto di metallo liquido? Il tessuto organico che riveste il T-800 non è sufficiente a proteggere l'endoscheletro del Terminator che sarebbe stato distrutto, motivo per cui Kyle e Sarah sono costretti a salire sulla macchina temporale nudi, il Terminator (quello cattivo) viaggia nel tempo senza danni mentre il Guardiano (quello buono) non può seguire Kyle e Sarah per via del braccio completamente scoperto, col metallo in bella vista e come dice lui stesso per via dello stato quantico sarebbe stato distrutto. A parte questi due paradossi il film è stato intrigante, sorprendente e ben organizzato. Le due ore del film sono volate piacevolmente, previsti anche due seguiti che non vedo l'ora di vedere. Per gli amanti della tecnologia è quasi un dovere vederlo, io conto di acquistarlo in bluary quando uscirà il 28 ottobre 2015. Buona visione!




Copyright © 2002-2018, Alessandro Marinuzzi